Fantasmi

fantasmiFantasmi

Fantasmi, una parola che come poche altre riesce a scatenare l’immaginario collettivo di grandi e piccini. Una parola che ha impaurito, ammaliato, affascinato, tenuto banco in conversazioni fatte di racconti, leggende o fatti realmente accaduti ai presenti.

Storie di fantasmi, film di fantasmi (anche esilaranti come l’ultimo di Christian De Sica “Sono solo fantasmi o romantici come il notissimo Gost), esperienze vissute in prima persona.

Fatto sta che quando si parla di questo argomento l’attenzione viene catalizzata da tutti, forse perché tutti ci poniamo la stessa domanda:  “Esistono i fantasmi? Quale è il loro ruolo?” Andiamo a scoprirlo insieme.

Chi sono i fantasmi?

Il termine fantasma deriva dalla parola greca phàntasma, ossia “apparizione”, il fantasma è una creatura, forse leggendaria o forse no, incorporea. Originariamente la parola fantasma era volta ad indicare l’apparizione intesa come manifestazione generale di un fenomeno paranormale; soltanto in seguito il termine inizia ad essere usato per indicare gli spiriti dei defunti, tant’è vero che molti dei presunti avvistamenti di fantasmi hanno luogo in luoghi quali cimiteri, case o luoghi che il morto era solito frequentare in vita.

Sono tantissime le storie di fantasmi che narrano di apparizioni di queste entità che infestano una casa o un oggetto: le infestazioni possono essere sia maligne che inoffensive, e di solito la caratteristica che accomuna questi fantasmi infestatori è il fatto che queste creature non si rendono conto di essere morte, e convivono, apparentemente inconsapevoli, con le persone vive. Campi di battaglia, case, corsi d’acqua, castelli pullulano di fantasmi infestatori e inconsapevoli.

I fantasmi sono personaggi ricorrenti della tradizione popolare e folcloristica di vari paesi. Affollano i romanzi e i racconti dell’orrore, le fiabe, i fantasy; possono essere figure positive e negative, e a volte la loro visione non viene accompagnata da un sentimento di paura.

Numerose sono le storie di fantasmi che si sentono raccontare dalle persone anziane o da persone che, per un motivo o per un altro, si sono trovate a contatto con strani fenomeni riconducibili a fantasmi. La figura più diffusa è certamente quella dei fantasmi infestatori, per i quali potrete trovare numerosi approfondimenti QUI.

storie di fantasmiLa casa dei fantasmi

Quando si parla di casa dei fantasmi occorre fare una distinzione tra la casa dei fantasmi presente nei parchi divertimenti e quelle reali, ritenute realmente infestate, le così dette case maledette o case infestate.

La casa dei fantasmi parchi divertimenti

La casa dei fantasmi (haunted mansion) è un’attrazione famosa situata in numerosi parchi Disney in giro per il mondo.

Si tratta di una casa in cui vengono installate scene e manichini animatronici, che grazie a spettacolari effetti speciali e all’aiuto della penombra terrorizzano i visitatori, che compiono il percorso all’interno di rotaie e di vetture/trenini.

La casa dei fantasmi riprende il tema arcinoto delle case infestate e creature spaventose; il tema ha ispirato anche libri (come il recente libro di John Boyne, La casa dei fantasmi), e le varie pellicole omonime (la più recente è La casa dei fantasmi, del 2003, con Eddie Murphy).

Case infestate dai fantasmi

Oltre la casa dei fantasmi presente nei parchi divertimento e nei luna park ci sono realmente delle case che si pensa siamo infestate dai fantasmi.

Film e serie televisive come Hill House ci hanno fatto prendere confidenza con le case infestate che negli Stati Uniti ed in Inghilterra abbondano.

Ma anche in Italia non siamo da meno e abbiamo tantissimi luoghi ritenuti infestati dai fantasmi: Ca’ Dario a Venezia un  palazzo che si affaccia sul Canal Grande, il Castello di Montebello a Rimini, una casa Cefalù che pare sia stata addirittura abitata d Belzebù, il Castello di Illasi a  Verona, la Villa della Contessa a Taranto, solo per citarne alcune.

Generalmente si tratta di case dove sono avvenute delle morti violente e misteriose e dove è rimasto il fantasma senza pace della vittima che può manifestarsi a determinate ore, o in determinate date.

Esistono i fantasmi?

Le opinioni sull’esistenza dei fantasmi sono abbastanza controverse. Secondo la scienza, non esistono prove razionali di un’esistenza ultraterrena, dunque sarebbero frutto della fantasia, di frodi o di allucinazioni collettive.

Anche le foto e i video di fantasmi diffusi su Internet da Youtuber e altri utenti che, improvvisatisi cacciatori di spiriti, asseriscono di poter provare o documentare l’esistenza di queste creature soprannaturali, sarebbero dunque frutto di artifici volti a simulare l’esistenza di spiriti, privi di riscontro nella realtà.

Tuttavia, nel mondo sono numerosissime le testimonianze di persone anche scettiche che affermano di essere venute a contatto, nel corso della loro vita, con spiriti e apparizioni di varia natura: racconti e storie di fantasmi estremamente suggestivi, che se letti o ascoltati lasciano la sinistra sensazione che gli avvenimenti e le storie riportate siano perfettamente plausibili, osservabili, reali.

Basti pensare alle storie e alle leggende che circolano, a Napoli, sulle varie creature incorporee che si aggirano nei vicoli, nelle strade, nelle case del centro storico: questo perché il centro di Napoli è uno dei luoghi esoterici per eccellenza, sede, in passato, di culti e riti magici, luogo in cui numerose forze oscure sembrano darsi appuntamento al calar della notte.

fantasmiLe testimonianze degli abitanti sono colorate e pittoresche: sembra difficile riuscire a non darvi credito. In molti casi il fantasma si manifesta al centro di piazze o strade, come nel caso del fantasma di piazza Bovio, l’anima di una donna che, in preda al panico, corre da una parte all’altra della piazza, con i lunghi capelli sciolti che le coprono il viso.

Secondo gli abitanti il fantasma apparterrebbe a una donna del Seicento, che subì uno stupro ad opera di mercenari saraceni; ancora oggi lo spettro corre, “fugge”, per scampare al ricordo del luttuoso evento.

O come il fantasma di via Marina, lo spettro di questo soldato, biondo, di bell’aspetto e goloso di patatine fritte: il fantasma comparirebbe ogni volta che nella zona qualcuno sta cucinando patatine fritte, cibo del quale lo spettro pare essere molto goloso.

I cacciatori di fantasmi

VAI AL NEGOZIO ESOTERICO DI DIRECTORYREX!

I cacciatori di fantasmi (ghost hunters) sono persone che appaiono mosse da una grande passione per tutto ciò che riguarda lo spiritismo e il mondo degli spiriti.

Di conseguenza, consacrano la loro esistenza alla caccia di questi, spesso recandosi nei luoghi dove si presume si verifichino le apparizioni, o dove si ha notizia che si siano verificate le apparizioni.

Fantasmi veri

Nel corso dei secoli, varie leggende e storie tramandate oralmente narravano di apparizioni più o meno reali.

Con l’avvento della fotografia è stato possibile immortalare tutta una serie di immagini al cui interno era possibile rintracciare forme e figure arrivate lì in maniera inspiegabile. Si tratta di fantasmi veri? Internet pullula di fotografie di questo genere: sono immagini che è consigliabile non guardare, se siete soggetti impressionabili o inclini a credere al soprannaturale.

Poltergeist

Poltergeist è un termine tedesco che in italiano potrebbe essere reso con la locuzione “spirito chiassoso”.

Una caratteristica saliente di questo tipo di fantasma è il rumore da esso provocato quando si manifesta: si tratta di forti rumori, colpi contro il muro, oggetti spostati e stoviglie, mobili, soprammobili spostati o rovesciati.

Esso fa parte integrante di molta parte della letteratura sui fantasmi e gli “spiritelli dispettosi” di questo tipo sono stati portati sullo schermo da registi e interpreti: possiamo qui ricordare il film Poltergeist – Demoniache presenze, del 1982, o il famosissimo Ghostbusters – Acchiappafantasmi.

Fantasmi di persone vive

Molti cacciatori di fantasmi sostengono che è possibile avvistare lo spirito di una persona ancora viva.

Si tratterebbe del nostro Doppelgänger, il nostro doppio, la nostra “proiezione astrale“: in presenza di un evento che minaccia fortemente la propria casa o la propria famiglia, il forte stress emotivo condurrebbe la persona a “sdoppiarsi” facendo apparire il proprio doppio a un’altra persona della famiglia o a un amico.

fantasmi veriI Doppelgänger vengono visti come apparizioni sinistre, segnali di pericolo o di malattia; si ritiene che vedere il proprio doppio sia segnale di sfortuna in arrivo.

Eppure sono tantissimi i casi di persone che sono in grado di compiere i viaggi astrali e di persone che hanno il dono della bilocazione o multilocazione (basta penare alle migliaia di testimonianze sugli episodi di bilocazione di Natuzza Evolo).

Concludendo, se si crede al paranormale si può credere anche ai fantasmi, è possibile che un’anima resti “intrappolata o legata” in un luogo fino a che non trovi pace o fino a che non venga liberata.

Forse non si rende conto di essere morta? Forse non riesce a trovare la luce? Non ci è dato saperlo, ma escludere a priori l’esistenza dei fantasmi è comunque sbagliato. Alla fine penso che tutti sotto sotto ci crediamo.

 

Scarica gratis l'e-book! Clikka sulla foto!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Entra nella più grande ed esclusiva community esoterica d'Italia e ricevi l'e-book!

Riceverai subito l'esclusivo e-book 'Rituali D'Amore Segreti' e successivamente ti verranno spediti inviti esclusivi e vantaggi per i soli membri della community

Ti sei iscritto con successo!