Famiglio

famiglio

Famiglio

Che cos’è un famiglio? Per fare chiarezza sul punto, cominciamo col dire che il termine ha assunto un diverso significato a seconda del contesto entro il quale è impiegato. Il significato che a noi interessa è quello che ricollega il famiglio alle streghe: il compagno fedele di streghe, stregoni e sciamani.

Secondo alcuni, il famiglio sarebbe un demone minore, affidato alla strega allo scopo di compiere atti magici e di assisterla nelle magie. A tale scopo, i famigli assumono sembianze tali da mimetizzarsi bene con l’ambiente: essi possono, cioè, assumere la forma di piccoli animali, gatti o cani.

La forma preferita sotto la quale il famiglio ama mostrarsi è quella dell’animale domestico. Per lo più, si tratta di un gatto nero; ma può trattarsi anche di un cane, di una donnola, o di lepri, rospi o altri piccoli animali. Anche gli uccelli possono essere famigli sotto mentite spoglie: per la maggior parte, corvi e merli assolvono questa funzione.

Come riconoscere un famiglio?

Come si riconosce un famiglio? In generale, come abbiamo detto, questi demoni o assistenti delle streghe amano assumere la forma di piccoli animali o di animali domestici; alcune streghe possono anche averne più di uno solo, che magari hanno ereditato da un’altra strega. Il famiglio può assumere molte forme diverse, e quando si manifesta la necessità può eclissarsi.

Essi devono essere nutriti e curati dalla propria strega: uno dei pasti più ambiti è il sangue della strega in questione, che essi succhiano da un dito o dal terzo capezzolo (situato nel corpo delle streghe). I famigli hanno una triste reputazione: essi sono in grado di rovinare il raccolto o di fare inacidire il latte dei vicini della strega.

Le leggende del folklore irlandese, per fare un esempio, sono ricche di esempi di famigli (gatti neri, animali da compagnia di una strega) che provocano simili danni alle proprietà o al bestiame dei vicini. Se la strega dovesse essere catturata, in genere il famiglio non segue la stessa sorte: animale piuttosto egoista, preferisce scomparire nel nulla e non farsi trovare.

Come distinguere un animale comune da un vero e proprio famiglio?

Il famiglio è una sorta di guardiano che viene dal mondo sovrannaturale. In generale, esso assiste la strega, la guida, la protegge, cerca di avvertirla dei pericoli e di tenerla al riparo; attraverso il sangue, esso stabilisce una relazione fisica con l’individuo.

I famigli possono assumere una forma fisica: in tal caso, sono molto bravi quando si tratta di avvertire la strega del pericolo. Un famiglio può essere poi elementale: uno Spirito della Natura, una Fata o anche un Unicorno. Infine può essere una creatura astrale, e in tal caso si unisce a noi poiché possiede qualità che a noi mancano.

Il famiglio avverte il padrone del pericolo anche, ad esempio, svegliandolo durante la notte, avvisandolo di possibili incendi, furti o disastri di altra natura. Alcuni famigli avvertono il padrone con un ringhio (o con un miagolio, o altro verso animale) della presenza, della stanza, di un’entità malefica, di una persona non voluta o di qualcuno che ha effetti o energie negative su di noi.

Come evocare un famiglio?

In generale, per attirarlo a noi, o per evocarlo è sufficiente meditare e chiamarlo, in modo tale da attirarlo verso di noi. I famigli vengono, però, solo se di propria spontanea volontà hanno il desiderio di farlo. A volte possono comparire in sogno oppure mentre stiamo meditando; quel che è certo è che verranno da noi solo se ciò corrisponde al loro desiderio.

Su Internet è facile reperire molte meditazioni che illustrano come ottenerne uno: per evocare questa sorta di animale guida è possibile porsi in uno stato di completo rilassamento e seguire le “istruzioni” della meditazione in questione, allo scopo di evocare il famiglio e tentare di ottenere protezione, riparo e consiglio da esso.

In alternativa, è possibile effettuare dei rituali che permettono di evocare il famiglio. In stato di trance, si può provare a contattare il proprio famiglio: il rituale più comune utilizzato a questo scopo è però altamente pericoloso, motivo per cui si sconsiglia di utilizzarlo senza avere una conoscenza accurata delle pratiche magiche.

Famiglio: il demone delle streghe

In passato, si riteneva che i famigli fossero donati alle streghe dal diavolo in persona, e che fossero essi stessi demoni molto potenti. Questo portò, nel Medioevo, al sorgere di un’isteria collettiva nei confronti delle streghe e dei gatti neri (ritenuti famigli per eccellenza, ed emissari del diavolo). Nell’ambito della magia Wicca, molti sono i rituali che possiamo trovare in base ai quali è possibile evocare od ottenere un famiglio.

Nella tradizione cristiana, esso è ritenuto un demone minore da affiancare alla strega, e che assume generalmente la forma di un animale (come abbiamo visto, la forma più diffusa assunta da esso è quella di un gatto). Nel Medioevo si assiste a un vero e proprio massacro di queste creature (ciò porterà a una diffusione abnorme dei topi e della peste).

Il famiglio però non ha assunto ad infinitum la connotazione negativa di essere demoniaco. Molti famigli erano anche considerati assistenti di uomini molto saggi o di capi villaggio. In tali casi, i famigli erano utilizzati ampiamente per i loro poteri di guarigione e di divinazione; servivano spesso a diagnosticare una fattura o a ritrovare tesori, oggetti perduti.

Il famiglio è un animale che nella wicca assume forte connotazione benefica: spesso viene ritenuto in grado di proteggere il proprio padrone, accorgendosi per tempo di persone o entità che emanano vibrazioni negative e, in quel caso, aiutando il padrone, la strega o il mago a proteggersi. Il significato del famiglio è stato via via modificato nel corso del tempo; molti ritenevano che esso potesse portare fortuna in amore, nel lavoro o nel successo.

Alcuni maghi effettuavano rituali per evocare un famiglio e, dopo averlo richiamato, lo imprigionavano in anelli o bottiglie. Il famiglio non è un animale indispensabile alla strega; tuttavia, esso è molto utile e serve spesso a potenziare o a migliorare le arti magiche della strega, del mago o dello sciamano. Una curiosità: il famiglio è figura ricorrente nei videogiochi o nei giochi di altro tipo a tema fantasy.

Facci sapere cosa ne pensi!

Leave a reply

Entra nella più grande ed esclusiva community esoterica d'Italia e ricevi l'e-book!

Riceverai subito l'esclusivo e-book 'Rituali D'Amore Segreti' e successivamente ti verranno spediti inviti esclusivi e vantaggi per i soli membri della community

Ti sei iscritto con successo!