Essere sensitivo, sensitivi e sensitività

sensitivo sensitivi sensitività

Essere sensitivo, sensitivi e sensitività

Chi è un sensitivo? Un sensitivo, per definizione, è una persona dotata di capacità extrasensoriali; secondo Wikipedia, si tratta di ogni tipo di percezione che non può essere attribuita ai cinque sensi, riconosciuti scientificamente. Per tale motivo, spesso le percezioni extrasensoriali vengono comunemente definite “sesto senso”.

Un sensitivo possiede, per ipotesi, la capacità di prevedere il futuro, la capacità di comunicare con il pensiero, e la capacità di percepire cose che naturalmente non sarebbero percepibili. Cosa sentono i sensitivi? Dipende molto da persona a persona, ciascun sensitivo ha le sue percezioni che possono riguardare innumerevoli aspetti.

Sono note le manifestazioni di entità con cui i sensitivi possono dialogare, così come le premonizioni. La sensitività è parallela alla sensibilità personale, solamente include uno step in più dato dall’elemento di mistero che li caratterizza.

Wikipedia contiene, oltre alla definizione di percezioni extrasensoriali, alcune sottocategorie dedicate a sensitivi di diversa nazionalità: italiani, brasiliani, statunitensi e spagnoli. Elenchiamo velocemente quelli che sono considerati i migliori sensitivi al mondo.

Sensitivi italiani: il “caso” Rol

Di Gustavo Rol abbiamo approfondito in questo articolo anche se per precisione dovuta allo stesso volere di Rol indicarlo come sensitivo è fuorviante. Egli infatti parlava di intelligenza superiore, per cui più che un sesto senso, diremmo che quest’uomo straordinario aveva l’abitudine di utilizzare al massimo della potenza tutti i suoi 5 sensi, portando stupore e meraviglia in ogni cosa.

Il sensitivo Solange

“Solange” è lo pseudonimo del sensitivo italiano Paolo Buccinelli, artista che inizia la sua attività all’interno del paesino natale, con scarso successo; successivamente si fa notare, per lo più in modo negativo, incidendo dischi o tramite particine in programmi Tv e reality, che si rivelano in ultima analisi altrettanti flop.

Gode comunque di una discreta fama in patria, anche se quest’ultima gli deriva in modo particolare dalle critiche ricevute. Non possiamo definire Solange un grande sensitivo vero che resterà alla storia, poichè le sue dimostrazioni sono sempre state televisive, e spesso legate a letture individuali.

Achille D’Angelo

Noto anche come “il Mago di Napoli”, è stato un sensitivo ed esoterista nato a Napoli nel 1907, morto nel 1971. Dopo attento esame, ne sono state accertate le facoltà psicocinetiche e paranormali. Noi abbiamo visionato diversi filmati e analizzato le professione del famoso Sensitivo di Napoli, ma lasciamo a voi lettori il giudizio. 😀

Sensitivi statunitensi: Edgar Cayce, A.J.Davis, James Hydrick

Di queste figure vale senz’altro la pena approfondire la storia di Edgar Cayce, il profeta dormiente (link ad articolo)

Il sensitivo americano Andrew Jackson Davis (1826-1910) fu un precursore del movimento spiritista statunitense. Secondo Davis, gli spiriti sarebbero in grado di comunicare con gli esseri viventi.
James Hydrick, infine, è un sensitivo statunitense ancora in vita: Wikipedia ne sintetizza l’attività quale “personaggio televisivo, sensitivo e truffatore”.

Nato in una famiglia che sarebbe riduttivo definire problematica, Hydrik divenne noto in Tv per la sua abilità di karateka e per i suoi giochi di prestigio. All’inizio degli Anni Ottanta confessò di non aver mai avuto poteri magici. La storia di Hydrick è abbastanza triste, e si conclude con il suo arresto e la condanna a svariati anni di carcere per reati di vario genere, incluse le molestie sessuali.

Sensitivi e persone sensitive, come si convive con la sensitività

Nonostante la figura del sensitivo sia stata, da sempre, oggetto di critiche e discussioni da parte del mondo scientifico, restio ad accettare le prove dell’esistenza di facoltà paranormali, molte sono le persone che restano affascinate dalla possibilità di incontro e di contatto con un mondo ulteriore. La facoltà per eccellenza che si attribuisce al sensitivo è quella di fare da medium, da tramite tra il mondo dei vivi e quello degli spiriti, per mettere i primi in contatto con questi ultimi.

Ci sono poi altre facoltà che sarebbero appannaggio dei sensitivi quali la telepatia, la chiaroveggenza, la telecinesi e altro ancora. Alcuni sensitivi riescono a vedere, a percepire il prana, l’energia dei corpi (animali e vegetali): dunque a volte anche l’aura, il colore, la bontà e la purezza, la cattiveria o la calma, l’irritabilità, lo stato di salute.

Essere sensitivi test

Come scoprire se sei sensitivo? Alcuni siti online permettono di effettuare dei semplici test per mettere alla prova le proprie capacità di percezioni extrasensoriali. Anche noi di DirectoryRex abbiamo creato un test specifico che potete trovare proprio qui, seguite attentamente le domande e rispondete con concentrazione.

E qui sotto trovi i risultati! Metti un like alla pagina e aiutaci a crescere!

 

 

Naturalmente i risultati sono solo un punto di partenza, nessuno può darvi la nomina di “migliore sensitivo”, solo l’esperienza e le prove sul campo possono dichiarare il vostro status di persona con poteri extrasensoriali. Ad esempio, uno dei segnali ai quali prestare attenzione è il proprio intuito. Molte persone ritengono che i sensitivi siano in grado di predire gli eventi prima che questi accadano; una strategia possibile appare allora quella di seguire un’intuizione e vedere dove porta.

Le intuizioni o le previsioni non devono necessariamente riguardare avvenimenti di grande interesse: esse possono anche riferirsi ad avvenimenti di poco conto, come avere un’intuizione, che poi si rivela esatta, in merito alla telefonata di qualcuno poco prima che essa si verifichi. Oppure, le intuizioni possono riguardare esperienze passate altrui.

Alcuni ritengono, infine, che le persone particolarmente sensibili, i “sensitivi”, abbiano la capacità di fare sogni estremamente lucidi, o sogni che poi si avverano, o, ancora, sogni nei quali si trovano a interagire o a parlare con defunti, con persone significative ormai scomparse.

Sensitivo: il caso di Yara Gambirasio

Le facoltà medianiche dei sensitivi vengono utilizzate anche in occasione di eventi particolarmente spiacevoli, ad esempio nei casi di omicidio nei quali la polizia non sa a chi rivolgersi per identificare il colpevole. Nel caso della scomparsa di Yara Gambirasio, il sensitivo Mario Alocchi è intervenuto per dire che il colpevole è probabilmente legato al mondo delle palestre.

Il sensitivo aveva già predetto, in precedenza, la tragica fine di Sarah Scazzi, quindicenne morta per mano della zia e della cugina e protagonista, per mesi, di quello che sarà in seguito definito “il giallo di Avetrana”.

Tags:

Facci sapere cosa ne pensi!

Leave a reply

Entra nella più grande ed esclusiva community esoterica d'Italia e ricevi l'e-book!

Riceverai subito l'esclusivo e-book 'Rituali D'Amore Segreti' e successivamente ti verranno spediti inviti esclusivi e vantaggi per i soli membri della community

Ti sei iscritto con successo!