Malocchio

malocchioMalocchio e maledizioni. Come togliere il malocchio? Sintomi e rimedi del celebre occhio malocchio!

Il malocchio esiste dagli albori dell’uomo

Il malocchio esiste benché molte persone siano scettiche o non credano affatto in queste energie negative, che purtroppo sono intorno a noi, fare il malocchio è una pratica antica come il mondo, sviluppata in tutte le civiltà passate, in tutte le epoche e in tutto il Pianeta. Come fare il malocchio (e come togliere il malocchio) è il modo in cui viene padroneggiato sono molteplici, alcune addirittura sono spontanee, ovvero vi sono soggetti che lanciano il malocchio senza particolari riti di appoggio, ma solo con le parole e lo sguardo.

Malocchio fai da te

Il malocchio o maledizione che dir si voglia si può praticare da soli, sia per lanciarlo che per liberarsene o toglierlo ad altre persone; i metodi empirici sono parecchi, togliere il malocchio gratis non è impossibile ma rivolgersi a chi ci può suggerire o praticare il rito giusto è più consigliabile; per questo vi sono luoghi, anche sul web dove trovare formule e consigli; la sostanza più attiva contro le maledizioni è il sale, il semplice sale grosso da cucina, ovviamente preparato allo scopo; il sale va mescolato con acqua benedetta e con erbe propiziatorie ma secche e polverizzate.

Materiali utili per i rimedi contro il malocchio : olio

I rimedi al malocchio si possono preparare in casa con ingredienti facili da reperire, come già detto il sale, poi l’olio d’oliva vergine, le candele bianche, il panno bianco di cotone, lana bianca e nera, erbe, e numeri, il potere dei numeri scritti. Per tradizione con l’olio il malocchio può anche essere scoperto. Ovviamente esistono anche molti metodi e ingredienti per lanciare la maledizione o il malocchio su qualcuno; da sottolineare che tra malocchio e maledizione esiste una sostanziale differenza: il malocchio è una forma di persecuzione finalizzata a far star male la persona presa di mira, gli rovina la vita, gli fa perdere amicizie, soldi, tranquillità, mentre la maledizione punta di più a minare la salute della persona colpita, con malattie progressive e spesso letali, è la forma più “cattiva” di malocchio, che ha radici in un odio profondo, potente e distruttivo.

Gli strumenti del male

Per lanciare malocchio e maledizioni vengono utilizzate candele rosse e nere, ossa di animali, erbe velenose, sale grosso mescolato a zolfo, fotografie della persona da maledire, capelli, unghie, oggetti personali, piccole bambole che fungono da soggetto impersonando la vittima del maleficio. Più la fattura è potente e pericolosa più strumenti saranno necessari, supportati da orazioni e preghiere contro il malocchio o dette “nere” .

Il malocchio d’amore

Il malocchio d’amore è quello praticato più spesso, i sintomi sono più o meno sempre gli stessi, ma ci sono varianti a seconda di come è stato officiato il rito di “contaminazione”, in generale però i sintomi sono: mal di testa, senso di stanchezza nervosismo, malessere fisico generale, prostrazione e interesse ossessivo inconscio verso chi ha lanciato il malocchio; mentre se si ha un partner con quest’ultimo i rapporti andranno peggiorando fino alla rottura della relazione, oltre a sogni ricorrenti molto agitati o di carattere sessuale. Va da se quanto sia importante togliere il malocchio una volta che si è scoperto.

Come fare il malocchio

Rito del malocchio di risposta utile per “mandare indietro” una fattura

Rito della distruzione perenne (iscriviti alla community e sblocca il contenuto!)

Purificare la casa e la persona da maledizioni e malocchio

I mezzi per purificare la casa e le persone dal malocchio, e quindi per togliere il malocchio, sono facili e sono sufficienti pochi ingredienti reperibili in cucina, per la casa è molto efficace rapido e poco costoso lavare pareti e pavimenti con acqua e sale, poi porre in ogni angolo sacchettini di stoffa rossa fatti a mano con dentro sale grosso e un foglietto con sopra scritto a mano il numero “sette”; per le persone che portano addosso gli effetti negativi del malocchio è necessario un processo di purificazione e liberazione lungo sette giorni, che vi garantisce di togliere il malocchio da voi.

Il potere dell’acqua

Il malcapitato deve fare ogni sera un lungo bagno in acqua tiepida dove sarà stato sciolto molto sale grosso, il bagno è più efficace se il sale sarà aggiunto all’acqua da un’altra persona, cara al soggetto ( partner, madre, figli, amico) inoltre va tracciata sulla fronte del soggetto vittima della fattura una croce con dell’olio d’oliva, il soggetto deve coricarsi con l’olio sulla fronte e lavarsi solo al mattino il viso, questo va ripetuto rigorosamente per sette giorni. É molto importante la costanza nell’eseguire il rito di liberazione, saltare una sola sera non solo non porterà a buon fine la purificazione ma rafforzerà la fattura che la vittima porta addosso.

Per potenziare il rito di liberazione, (se è possibile) è molto efficace raggiungere un fiume e entrare in acqua rimanendo immersi il più possibile, almeno una volta; l’acqua è il più potente strumento di combattimento del male, ricca di sostanze della Terra e accumulatore naturale di energia bianca. Con il suo veloce scorrere il fiume pulisce e purifica e carica il copro di energia cosmica positiva.

Il potere dei numeri

In merito a malocchio, fatture, maledizioni da ricordare il potere dei numeri sia per il male che per il bene; i numeri possono rafforzare un rito o una procedura magica, è sufficienti scriverli, su carta, sulla pelle, sul retro di una foto, sui muri. I numeri del male per antonomasia sono il 4 e il 6

mentre i numeri “buoni” sono il 7 e il 9.

Il potere delle erbe

Utile per proteggere dal malocchio dopo una purificazione un mix di aneto, iperico, verbena e ruta da portare sempre addosso.

Entra nella nostra favolosa Community!

Riceverai subito l'esclusivo e-book 'Rituali D'Amore Segreti' e successivamente ti verranno spediti inviti esclusivi e vantaggi per i soli membri della community

Ti sei iscritto con successo!